Storia delle terre e dei luoghi leggendari, di Umberto Eco.

A volte capita che io viva una condizione di solitudine estrema, di solito sento di poter scegliere cosa fare ma scelgo comunque di leggere. In questo periodo la lettura è la mia finestra sul mondo, la mia valvola di sfogo, il mio contrappeso, si potrebbe tranquillamente dire che sento ancora ancora di più la mia vocazione. Due sere fa ero in totale solitudine, così ho trascorso una serata “alternativa”: coperte, letto e film.

Uno dei libri che avevo sul comodino, mentre lo sfogliavo, mi ha colpito per una frase: “E’ della realtà di queste illusioni che questo libro si occupa”. A quel punto mi sono bloccata e ho pensato se la realtà sia una parte dell’illusione o viceversa, in ogni caso ho fatto un viaggio fantastico restando sotto le coperte.

Storia delle terre e dei luoghi leggendari, di Umberto Eco è un libro per intenditori, per persone dotate di fantasia, un pizzico di ingenuità e tanta curiosità storica e non.

Vi riporto la trama:

Editore: Bompiani
Collana: Vintage
Anno edizione: 2014
Formato: Tascabile
In commercio dal: 8 ottobre 2014
Pagine: 476 p., ill. , Brossura

La nostra immaginazione è popolata da terre e luoghi mai esistiti, dalla capanna dei sette nani alle isole visitate da Gulliver, dal tempio dei Thugs di Salgari all’appartamento di Sherlock Holmes. Ma in genere si sa che questi luoghi sono nati solo dalla fantasia di un narratore o di un poeta. Al contrario, e sin dai tempi più antichi, l’umanità ha fantasticato su luoghi ritenuti reali, come Atlantide, Mu, Lemuria, le terre della regina di Saba, il regno del Prete Gianni, le Isole Fortunate, l’Eldorado, l’Ultima Thule, Iperborea e il paese delle Esperidi, il luogo dove si conserva il santo Graal, la rocca degli assassini del Veglio della Montagna, il paese di Cuccagna, le isole dell’utopia, l’isola di Salomone e la terra australe, l’interno di una terra cava e il misterioso regno sotterraneo di Agarttha. Alcuni di questi luoghi hanno soltanto animato affascinanti leggende e ispirato alcune delle splendide rappresentazioni visive che appaiono in questo volume, altri hanno ossessionato la fantasia alterata di cacciatori di misteri, altri ancora hanno stimolato viaggi ed esplorazioni così che, inseguendo una illusione, viaggiatori di ogni paese hanno scoperto altre terre.

Vivere di realtà o vivere di immaginazione, o illusione che sia, è tutta una questione di forma mentis, un modo diverso per vivere comunque l’esistenza, ma con due paia di scarpe completamente diverse ai piedi. Io ho deciso tanto tempo fa di vivere la mia vita con un paio di scarpe ai piedi, ma appena mi sento di stare scomoda, ho le scarpe di riserva. Realtà e illusione fanno parte di me, vivo con i piedi per terra e la testa tra le nuvole, e questo libro mi ha entusiasmato talmente tanto che una volta finito (dopo circa cinque ore) sono crollata in un sonno profondo.

In questo libro si parla di architettura, miti, leggende, luoghi che si possono tranquillamente trovare consultando un atlante o una cartina geografica, altri invece si presume siano esistiti. Basta consultare l’indice e leggere la prefazione per sapere che leggere questo libro e fare un viaggio nella cultura del mito e della leggenda: la terra piatta, il santo Graal, Atlantide, le isole dell’Utopia, l’interno della terra, il mito polare e tanto altro.

Insomma, avevo gli occhi fuori dalle orbite sopratutto per le illustrazioni che sono meravigliose e danno un ulteriore valore a un’opera di altissimo valore: dipinti, disegni, schizzi, testi, tutto va ad arricchire un racconto di per sé fantastico, ma fatto con precisione scientifica.

Prendetevi una serata di solitudine e leggete questa meraviglia…

Manu

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...