Mef consiglia… Cuore d’inchiostro, di Cornelia Funke.

CUORE D’INCHIOSTRO
Di Cornelia Funke
Gennaio 2009
Ed Mondadori


Se sei un sognatore, fatti avanti.
Se gioisci per ogni nuova parola, per ogni nuova sfumatura o colore, fatti avanti.
Se credi nella bellezza di un mondo migliore nascosto tra le pagine di un libro, fatti avanti.

Sinossi

Meggie ama i libri. E li ama moltissimo anche il padre Mo, che però rifiuta di leggerli a voce alta. Se lo facesse, infatti, porterebbe la vita nei libri e i personaggi dei libri alla vita. In una notte crudele lesse “Cuore d’inchiostro” e un malvagio signore dal cuore nero, Capricorno, si liberò dai lacci delle parole per materializzarsi nel suo salotto. In quell’attimo fatale accadde anche qualcosa di più grave: la moglie di Mo scomparve per sempre tra le pagine del libro. E ora il perfido Capricorno cerca Mo per piegare i suoi poteri a perfidi scopi…

Frammenti

Certi libri vanno assaporati lentamente, altri divorati in un sol boccone e solo alcuni, pochi, vanno masticati per digerirli completamente.

Quando ti porti dietro un libro avviene qualcosa di straordinario: le sue pagine raccoglieranno i tuoi ricordi. E un giorno ti basterà risfogliarle per tornare indietro con il pensiero al luogo dove le hai lette per la prima volta.

I libri devono essere pesanti perché dentro hanno il mondo intero.

Un’autore famoso ha scritto una volta che uno scrittore può essere considerato in tre modi: un narratore, un maestro o un mago… ma è quest’ultimo a prevalere, l’incantatore.

Scrivere storie, in fin  dei conti, ha un po’ a che fare con la magia.

Mo è un dottore dei libri, si occupa di dar loro una nuova vita e viaggia tanto con la sua dolcissima figlia, Maggie. Erano una famiglia felice, fino a nove anni prima, quando in una sera d’inverno, Mo iniziò a leggere a voce alta un libro appena acquistato: Cuore d’inchiostro. Solo poche righe erano state proferite e riecheggiavano ancora sospese nell’aria, quando notò che sua moglie era svanita nel nulla e al suo posto si palesarono,  Capricorno, Basta e Dita di Polvere. Le parole avevano preso vita.
Per dodici anni, Mo andò alla ricerca di una copia di Cuore D’inchiostro; Capricorno le aveva rubate e distrutte tutte tranne una, che teneva per sé nella speranza di catturare Mo  e liberare  il suo feroce servo della morte: l’Ombra.
Attraverso fughe notturne, rapimenti e superstizioni, con l’aiuto di zia Elionor e di uno scrittore molto speciale, tra boschi e antichi  borghi della Liguria,  Lingua di Fata, cercherà di rimandare, nel libro, gli spietati banditi e a riportare indietro sua moglie, cercando di non perdere anche Meggie, tra le pagine di un libro.

Francesca

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...